Crea sito

Macerato di artemisia

E-mail Stampa PDF

Artemisia volgareAlla specie dell'artemisia appartengono un gran numero di piante, tra le quali vanno ricordate l'assenzio (gioia e dolore di poeti maledetti francesi e di giovani adolescenti coglioni) e il genepy (erba alpina distillata in un ottimo liquore digestivo).
Nelle rive della pianura piemontese, ma in generale, in tutto il territorio italiano, si possono trovare numerose variazioni di questa specie, cresciute spontanee e riconoscibili per il caratteristico odore di vermuth sprigionato dalle foglie.
Fra i rimedi biologici è abbastanza conosciuto l'uso del macerato di assenzio (o del suo decotto) per combattere afidi, ruggine del ribes, bruchi, formiche e cavolaie, forse dovuto alla presenza di un misterioso olio essenziale neurotossico, il Tujone.
Avendo a disposizione della artemisia volgare e artemisia annua ho deciso di provare a macerare queste piante per vedere che succede.
La raccolta di entrambe le piante può essere effettuata da maggio fino a luglio, si usa tutta la pianta.
Per tutti i tipi di macerati è preferibile l'uso di acqua piovana, in assenza si può usare acqua dell'acquedotto lasciata decantare nel contenitore per almeno 1 giorno intero.
Marie Kreuter consiglia caldamente l'utilizzo di contenitori in plastica per la macerazione evitando come la peste contenitori metallici, capaci di causare reazioni indesiderate con il vegetale. Nel dubbio ho ottemperato usando un vecchio "sigilin" di plastica da 15 litri.
Le dosi per il macerato di artemisia (per entrambe le specie) è stato di 350 grammi di pianta fresca su 10 litri di acqua piovana. Florablog, come il manuale della Kreuter, consigliano 300 grammi di pianta fresca oppure 30 grammi di estratto secco, avendo sempre come denominatore 10 litri.

Macerato di artemisia


Con delle tenaglie ho grossolanamente spezzettato sia le foglie che il fusto dell'artemisia, gettandole poi nell'acqua e procedendo con una vigorosa rimestata.
Gli esperti consigliavano di lasciarla macerare per 3 giorni, rimestando ogni giorno almeno una volta, mentre io l'ho lasciata un giorno in più per vedere che succedeva.
Il liquido filtrato con un vecchia rete di patate si presentava rossastro ma non putrescente. Il profumo dei primi 3 giorni aveva lasciato il posto ad un odore non particolarmente gradevole che definerei come: alito di anziano parroco di provincia.

Filtraggio Filtro


Ho caricato l'erogatore con il macerato senza diluirlo e spruzzandolo direttamente sulla pianta (fava) con particolare insistenza nelle zone attaccate dal parassita (afide nero e formica). Questa operazione va compiuta la mattina preso o la sera tardi, perchè le gocce formatesi sulle foglie con l'aggiunta dell'esposizione ai raggi solari potrebbero portare a delle bruciature.

L'applicazione giornaliera ogni 2 giorni per 1 settimana non pare aver scaturito effetti sull'afide nero, mentre pare aver effetto repellente sulle formiche (seppur per breve periodo) che si allontanano stordite dalla lauta secrezione zuccherina del loro pascolo. Questo vuol dire che indirettamente gli afidi sono indeboliti perchè, in assenza delle formiche, gli antagonisti naturali come il phytoseiulus persimilis o le larve di sirfide possono starsene tranquilli ad uccidere l'aphis fabae.
L'effetto repellente sulle formiche è di breve durata (2gg) perciò va ripetuto ogni 2 giorni per 1-2 settimane e rifatto ogni volta in caso di pioggia.

Macerato di artemisia

Il resto del macerato l'ho usato come fertilizzante naturale, diluendolo 1 a 3 con acqua, le piante paiono essersi generalmente giovate del trattamento.

Ultimo aggiornamento Domenica 27 Maggio 2012 16:14  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

ABOUT LANDESCAPE

Una raccolta di idee verdi, ricette semplici, conoscenze contadine e del passato.. tutti gli ingredienti per accelerare insieme verso una decrescita consapevole. Le nostre ultime scoperte le trovate in homepage, tutto il resto è nel blog, suddiviso per categorie (cucina, faidate, agricoltura, riflessioni)!

..NEWS LETTER..

Iscriviti alla nostra news letter per sapere quando un nuovo articolo viene pubblicato! (non useremo il tuo indirizzo per inviarti spam!)








Italian - Italy


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...