Crea sito
Home The Land's Blog ... Diamoci da Fare... Esperienza a Pecora Nera parte III: i Boscaioli

Esperienza a Pecora Nera parte III: i Boscaioli

E-mail Stampa PDF

Si comincia quindi a lavorare( precisamente si va a far i boscaioli) la mattina seguente, ma non prima di aver consumato una colazione Questo signore avrebbe fatto al caso nostroenergetica: the vari gusti scaldato nella stufa tuttofare a legna che in Carnia chiamano spolert e che noi chiamiamo putagè, set misto di marmellate naturali fatte in casa (compresa una alle prugne fatta da noi), miele prodotto dalle api di pecoranera (silenziose ma operose) e fette biscottate rigorosamente comprate (va bene essere autarchici, ma senza dogmatismi).

 

In barba a qualsiasi sbrodolata sulle pari opportunità, in questo piccolo mondo rurale (scusa, Fogaz!) la divisione dei compiti segue la naturale composizione fisica dei 2 tipi (diciamo quelli standard) umani: gli uomini a far legna, le donne a cucinare (in realtà c'è libera scelta anche in questo caso, ma le donne hanno preferito lasciarci il "privilegio").

Ci incamminiamo per una strada sempre più stretta e in salita con 2 carriole, 1 motosega e delle corde (no, non si tratta dell'intro di un film horror). Lasciamo l'asfalto per svoltare su una mulattiera che ci condurrà al luogo deputato: una zona oggetto di una recente frana dove alcuni alberi sono stati letteralmente sradicati.

Io conoscevo quelle zone grazie al Giro d'Italia: salite come lo Zoncolan o il Crostis, diventate epiche per gli appassionati di bici, si trovano a pochi chilometri da Raveo. Ma non potevo immaginare che i friulani utilizzassero quel modello (pendenza media 15%, quando va bene) per qualsiasi stradina di montagna. Abituato alle dolci salite fra Piemonte e Francia, maledico il cieco razionalismo carnico: dobbiamo arrivare al punto B, non ci interessa che sia 100 metri più in alto del punto A, ci arriveremo col tragitto più breve.Per rendere l'idea

Passa quindi così la mattinata sotto un cielo plumbeo ma stitico, a portar su e giù la carriola carica di ciocchi di legno. Sicuramente un buon allenamento, un po' d'impatto, ma rafforzante. A placar i morsi della sete si presta salvifico un ruscelletto dall'acqua candida (momenti come questi ti fanno capire come l'acqua sia la vera e unica necessità fondamentale).

Caricato il nostro bottino che scalderà i cuori (e le docce) carnici per non so quanti giorni, ci incamminiamo verso casa per l'ora di pranzo con un buco nero al posto dello stomaco. Le donne fortunatamente non ci hanno traditi, preparando manicaretti di qualsiasi tipo e avendo anche il tempo di preparare una grande quantità di salsa di pomodoro usando la ricetta della nonna.

A fine pasto assistiamo all'affascinante ma ricorrente fenomeno dell'abbiocco di Giovanni. Salernitano di nascita, ma svizzero in quanto a puntualità, adagiatosi sul comodissimo divano della casetta di legno si addormenta come un pupo ogni giorno dopo pranzo.

Il pomeriggio è il tempo del riposo e della tranquillità, si fanno lavoretti semplici e divertenti, come sgranare (o sbaccellare, o perché no? sfagiolare) i fagioli, oppure separare il frumento/farro/altro dalla resta.

Sempre che non si decida di seguire Claudia in una passeggiata per i boschi carnici... cercare di star dietro a questo prodigio della meccanica dai ricci biondi è un'impresa: sulle pendenze uber-umane che ci portano presso un monastero disabitato da frati francescani, nulla possiamo contro l'inarrestabile ascesa dalla frequenza armstroghiana, accompagnata oltretutto da un eloquio veloce e mai domo. L'immagine è degna di una via crucis: Claudia che sale ridendo e parlando come in una qualsiasi via dello struscio cittadino, ed io (ma soprattutto Sele) madido di sudore, con allucinazioni fantozziane negli strappi più ardui.

Sulla strada raccogliamo anche un po' di prugne tipo ramasin con le quali abbiamo preparato una marmellata leggeremente differente da questa (abbiamo lasciato macerare 1 chilo di prugne e 1 etto di zucchero per tutta la notte).

Torniamo a casa: il tempo di mangiare cena, farci una doccia e metterci a letto per un'altra giornata da raccontare.

Ultimo aggiornamento Domenica 02 Settembre 2012 14:32  

Commenti  

 
+1 # claudia 2011-09-10 16:41
leggerti non è come ascoltarti di persona ma quasi........
com'è andato l'esame?e il viaggio di ritorno?io sono tornata oggi da una settimana milanese.............
Sele ti ricordi "il cuccio"?beh mi sa che è stato già acquistato
vi penseremo quando utilizzeremo la legna!!!
ciao ciao
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Albi 2011-09-10 17:21
Citazione claudia:
leggerti non è come ascoltarti di persona ma quasi........
com'è andato l'esame?e il viaggio di ritorno?io sono tornata oggi da una settimana milanese.............
Sele ti ricordi "il cuccio"?beh mi sa che è stato già acquistato
vi penseremo quando utilizzeremo la legna!!!
ciao ciao


Ciao Claudia mi fa tanto piacere sentirti.
L'esame è stato passato, e il viaggio di ritorno è stato tranquillo a parte macchina( non la nostra) in fiamme all'altezza di Asti...

Prossimamente cercherò di capire come funziona il feed per inserirlo nel sito o semplicemente utilizzare la newsletter per rimanere più facilmente in contatto!

Grazie di essere passata e aver lasciato un segno.
Ci vediamo presto!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Sele 2011-09-10 19:21
Citazione claudia:
Sele ti ricordi "il cuccio"?beh mi sa che è stato già acquistato
vi penseremo quando utilizzeremo la legna!!!
ciao ciao

No caspita...peccato...vabbeh :lol:
come sta andando al lavoro? io devo ammettere di essermi abbastanza depressa al mio ritoerno in ufficio...
mi raccomando pensateci soprattutto quando la legna la userete per cucinare ;-)
Ciao e fate i bravi!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
 
0 # Dewayne04 2017-10-25 16:44
I think your website needs some fresh articles. Writing manually
takes a lot of time, but there is tool for this boring task, search for; Ssundee advices unlimited content for any blog
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

ABOUT LANDESCAPE

Una raccolta di idee verdi, ricette semplici, conoscenze contadine e del passato.. tutti gli ingredienti per accelerare insieme verso una decrescita consapevole. Le nostre ultime scoperte le trovate in homepage, tutto il resto è nel blog, suddiviso per categorie (cucina, faidate, agricoltura, riflessioni)!

..NEWS LETTER..

Iscriviti alla nostra news letter per sapere quando un nuovo articolo viene pubblicato! (non useremo il tuo indirizzo per inviarti spam!)








Italian - Italy


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...